Psicologia2018-04-15T16:57:37+00:00

Psicologia Clinica

Psicologia

Chiara e Marta lavorano per uno studio di architettura. Durante una normale giornata di lavoro improvvisamente il capo chiede loro di incontrarsi in sala riunioni dove un importante cliente le sta aspettando per avere un aggiornamento sui lavori di ristrutturazione della propria azienda. Alla notizia Chiara sorride, con decisione afferra il suo computer e si reca in sala riunioni, mentre Marta inizia a sudare e a tremare per l’ansia.
Perché di fronte alla stessa situazione abbiamo reazioni emotive tanto diverse? Per via del carattere? Per L’educazione data dai nostri genitori? Per le differenze nell’attività cerebrale o nel segno zodiacale?
Chiedendoglielo, Chiara ci racconta di aver pensato che il proprio lavoro era a buon punto e che ci aveva dedicato così tanto tempo ed energia che il cliente sarebbe rimasto soddisfatto; Marta invece ha pensato che parlare in pubblico non è il suo forte e che se lo avesse saputo prima si sarebbe potuta preparare una dettagliata presentazione, mentre ora avrebbe fatto sicuramente una terribile figura.
L’approccio Cognitivo-Comportamentale spiega che le nostre reazioni emotive e comportamentali sono il risultato di come interpretiamo la realtà e gli eventi che viviamo.
Basandosi sui risultati della ricerca scientifica, esso spiega la sofferenza psicologica attraverso una stretta connessione tra pensieri, emozioni e comportamenti. In altre parole, molti dei nostri problemi sono mantenuti in vita da ciò che facciamo e pensiamo nelle varie situazioni quotidiane, ovvero dal senso che diamo loro.
Questo approccio permette di identificare e mettere in discussione queste modalità di pensiero e di comportamento, aiutandoci ad uscire da quella sofferenza che sembra impossibile affrontare.

Per saperne di più…

SERVIZI